Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Explorer 7 e successivi. Se disponi di versione precedente, potresti non essere in grado di visualizzare correttamente immagini e contenuti. Ti consigliamo di aggiornare gratuitamente Internet Explorer all'ultima versione oppure utilizzare un browser differente (Firefox, Chrome)
30/09/2014 - SPECIALE 1234: PRESA DI POSIZIONE DELLA COMMISSIONE EUROPEA

 

Il 25 settembre 2014, la Commissione europea ha inviato una richiesta formale alla Germania di adottare le azioni necessarie per applicare la direttiva UE sulla ARIA CONDIZIONATA AUTOVEICOLI (MAC) (2006/40 / CE).

La direttiva prevede un divieto graduale sull'uso dei gas fluorurati ad effetto serra - che hanno un elevato potenziale di riscaldamento globale - in impianti di climatizzazione vetture.

 

La Germania ha infatti violato il diritto comunitario in quanto ha permesso ad un produttore tedesco di mettere sul mercato UE, tra gennaio e giugno 2013,  veicoli non conformi alla direttiva, imponendo repentinamente adeguate misure correttive su questo produttore.

Inoltre, nel maggio 2013, le autorità di omologazione tedesche accettato la richiesta da parte del costruttore di interrompere l'uso di omologazioni attuali per tali veicoli e di estendere invece le vecchie omologazioni per questi stessi veicoli.

 

La Commissione ha ritenuto che, con la concessione di tali estensioni, le autorità tedesche abbiano eluso l'applicazione della direttiva MAC, privandola dei suoi effetti previsti.

 

La Germania ha ora due mesi di tempo per adottare le misure necessarie per conformarsi alla richiesta della Commissione, pena il ricorso alla Corte di giustizia europea.