Questo sito è ottimizzato per la visualizzazione con Explorer 7 e successivi. Se disponi di versione precedente, potresti non essere in grado di visualizzare correttamente immagini e contenuti. Ti consigliamo di aggiornare gratuitamente Internet Explorer all'ultima versione oppure utilizzare un browser differente (Firefox, Chrome)
20/11/2014 - Intervista a C.A.P.A, primo CENTRO REVISIONI NET2

 

 

 

 

A pochi giorni dalla partenza di MCTCNET2, abbiamo intervistato il sig. LUCIO DE TONI, Vicepresidente C.A.P.A. di PADOVA per cogliere insieme a lui le prime impressioni di chi ha già a che fare operativamente con i nuovi protocolli di Revisione.

 

 

BB: Sig. DE TONI, in C.A.P.A. siete stati i primi ad adeguarvi alla normativa NET2. 

La vostra è stata un scelta o una semplice coincidenza?

LDT: C.A.P.A. REVISIONE VEICOLI è un consorzio di autoriparatori che ha una precisa filosofia e linee guida che governano le decisioni aziendali e che sono strettamente collegate a quello che riteniamo essere la  nostra responsabilità sia nei confronti del cliente finale, sia nei confronti dei nostri consociati.

 

La scelta di aderire subito, senza alcun ulteriore rimando, a NET2 ha pertanto rispecchiato la nostra volontà di operare nel campo delle REVISIONI AUTO e MOTO nel modo più corretto possibile.

E questo è stato possibile soprattutto grazie alla collaborazione di tutti i tecnici e collaboratori interni, insieme ad aziende quali  MMB, BRAIN BEE e ZANOTTO AUTOMOTIVE che ci hanno seguito passo a passo nella fase di adeguamento delle due linee AUTO della nostra struttura di PADOVA.

 

BB: Come è avvenuto l’adeguamento?

LDT: Sinceramente pensavamo che le procedure di adeguamento fossero molto più complesse. Invece tutto si è svolto rapidamente e con fluidità. Pertanto siamo rimasti positivamente sorpresi.

 

BB: Ed ora, quanto ritiene sia cambiata la gestione operativa della Revisione con i nuovi protocolli Net2?

LDT: Noi abbiamo infatti deciso di adeguarci fin da subito, proprio per poter sperimentare fin dall’inizio l’approccio MCTCNET2 e sfruttare questi mesi di tempo ulteriormente concessi dal Ministero quale periodo di “rodaggio” al fine di poter offrire il miglior servizio alla nostra clientela.

 

In effetti i protocolli MCTCNET2 comportano verifiche molto accurate, che evidenziano con precisione l’eventuale esistenza di problemi sul mezzo in revisione. D’altro canto è la logica stessa del nuovo regolamento NET2, che nasce appunto anche per impedire che Revisioni  meno accurate possano compromettere la serietà di chi come noi opera nel pieno rispetto delle normative.